in evidenza

15 SETTEMBRE 2022

Il progetto KING: la task force SIAMS per la Sindrome di Klinefelter
AUTORE DOTT. ANDREA DELBARBA

La sindrome di Klinefelter è una malattia genetica caratterizzata dalla presenza di un cromosoma supplementare all’interno della coppia di cromosomi sessuali e colpisce il sesso maschile. L’uomo affetto, quindi, ha in genere in totale 47 cromosomi (XXY), e non i normali 46 (XY). Questa patologia ha una frequenza di 1 nascita su 500 e causa in particolare ipogonadismo maschile (testosterone basso) ed infertilità. Per chi è interessato a conoscere meglio questa patologia, si rimanda alla nostra pagina in sezione di approfondimento (“La sindrome di Klinefelter: conoscere, capire, trattare”, 10.11.2022).

La Società Italiana di Andrologia e Medicina della Sessualità (SIAMS) si occupa da anni di questa patologia, in particolare tramite il progetto KING (Klinefelter ItaliaN Group), coordinato dai massimi esperti italiani di questa sindrome. Il KING consiste nella task force SIAMS deputata alla cura, alla ricerca e alla tutela dei pazienti affetti da Sindrome di Klinefelter. Numerosi esperti provenienti da diversi centri italiani si sono riuniti nel gruppo KING, che riunisce i centri e i professionisti SIAMS che hanno interesse clinico e scientifico nella sindrome di Klinefelter. Gli scopi del KING si identificano nella necessità di condivisione di aspetti clinici e scientifici, proposta di ricerche cliniche, organizzazione di congressi, rapporti con le associazioni dei pazienti e creazione di percorsi diagnostico-terapeutici condivisi, dedicati per la Sindrome di Klinefelter.

Il KING è volto a facilitare la conoscenza e la collaborazione tra i Centri che si occupano di questa patologia, incentivando la comunicazione tra i Medici Specialisti, le Associazioni di categoria e i pazienti. Complimenti alla SIAMS anche per questo progetto: per la Sindrome di Klinefelter ci pensa il KING!

Per saperne di più sui Centri riuniti nel KING: https://www.siams.info/king

A breve anche la nostra sede pubblica rientrerà nel circuito, pertanto, i pazienti che desiderassero essere seguiti dal nostro centro (ASST Spedali Civili di Brescia), possono farne richiesta telefonando alla segreteria della Medicina a Indirizzo Endocrino Metabolico (tel. 0303995251) muniti di impegnativa per visita andrologica. Ricordo, infine, che tale patologia è riconosciuta dalla stato come malattia cronica e prevede una esenzione (066).

 

©2022 ANDROBRIXIA

seguici su